Seleziona una pagina
Home Eventi Eventi Archeofest – FARO EDITION
Paleoes - eXperimentalTech ArcheoDrome

Organizzatore

Paleoes - eXperimentalTech ArcheoDrome
Email
http://www.paleoes.com/

Luogo

Museo delle Civiltà
Piazza Guglielmo Marconi, 14 - 00144 Roma
Categoria

Data

22 - 23 Ott 2022
Expired!

Etichette

Convegno

Archeofest – FARO EDITION

Valorizziamo insieme eredità culturale!
Let’s enhance our cultural heritage together!

Sabato 22 e domenica 23 ottobre 2022, presso il Museo delle Civiltà a Roma si svolgerà l’evento “Archeofest® FARO EDITION. Valorizziamo insieme l’eredità culturale! Let’s enhance our cultural heritage together!”.
Archeofest® è il festival di Archeologia sperimentale ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Paleoes-EXTAD (http://www.paleoes.com/) che, in questa edizione, in partenariato con il Consiglio d’Europa, sarà coorganizzato con il Museo delle Civiltà, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale, il CNR IRiSS e la Società Cooperativa Matrix96, patrocinato da EUR Culture per Roma, dal Municipio Roma IX EUR e dalla Confederazione Italiana Archeologi, realizzato con il contributo del Fondo nazionale per la rievocazione storica edizione 2022 della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura e supportato da Confartigianato Roma Città Metropolitana e ANCoS Roma e Provincia.
Il progetto Archeofest® ha l’obiettivo di far riconoscere la ricerca, l’approfondimento e la divulgazione delle antiche tecnologie, dalla Preistoria sino alle società moderne, quali valori culturali comunitari, per un processo di riappropriazione dell’eredità culturale.
L’aspetto caratterizzante le giornate del festival sarà la sperimentazione archeologica, strumento di conoscenza e partecipazione che, grazie al processo partecipativo immersivo, consentirà ai partecipanti e ai visitatori di comprendere le pratiche quotidiane delle comunità antiche interagendo con gli specialisti.
“Archeofest®” ha come target la cittadinanza, come obiettivi la trasmissione dell’eredità culturale e come strumento l’Archeologia sperimentale, pubblica e partecipata.
L’edizione 2022 del festival è dedicata alla Convezione di Faro ratificata dall’Italia nel settembre 2020 (https://www.coe.int/it/web/venice/faro-convention) e vedrà, nella giornata di sabato 22, lo svolgersi di un workshop, dalle ore 9.30 alle ore 18.45, dal titolo “Archeofest® FARO EDITION. Valorizziamo insieme l’eredità culturale! Let’s enhance our cultural heritage together!”, dedicato al dialogo tra i musei e i territori, la partecipazione democratica delle comunità patrimoniali nella cura dell’eredità culturale e le nuove tecnologie come strumento di coesione e dialogo.
Nelle giornate del festival verranno svolte varie attività di Archeologia sperimentale e rievocazione storica, sotto forma di contest, dimostrazioni e tavoli espositivi e laboratori per adulti e ragazzi, condotte da archeologi sperimentali e archeotecnici parte della comunità patrimoniale di “Archeofest®” e provenienti da diverse regioni italiane.
Nei giorni 22 e 23 ottobre la manifestazione si terrà al Museo delle Civiltà, sezione Arti e Tradizioni popolari, con ingresso da Piazzale Guglielmo Marconi 10. In occasione delle due giornate sarà previsto il Biglietto Amico di 5.00 euro per l’ingresso al Museo. Per la fascia di età compresa dai 18 ai 25 anni l’ingresso sarà di 2.00 euro e per i minori e i partecipanti al workshop l’ingresso sarà gratuito.
Le due giornate di festival saranno precedute da una riunione istituzionale per il V Incontro Annuo della Rete Faro Italia che si terrà venerdì 21 ottobre, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, dalle ore 9.30 alle ore 13.30.

Associazione culturale di Archeologia sperimentale
Paleoes – eXperimentalTech ArcheoDrome

 

PROGRAMMA WORKSHOP 22 OTTOBRE

Sala Conferenze “Diego Carpitella”
Museo delle Civiltà – Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale

ore 9.30-10.00
Saluti istituzionali
Andrea Viliani – Museo delle Civiltà
Giuliana De Francesco – Ministero della Cultura
Massimo Massussi – Associazione Paleoes-EXTAD
Carmela Lalli – EUR Culture
Angela Abbadessa – Confederazione Italiana Archeologi

ore 10.00-10.15
Luisella Pavan-Woolfe – Ufficio italiano del Consiglio d’Europa

ore 10.15-11.15
I sessione
Il dialogo tra i musei e i territori. Memoria, pianificazione condivisa e sviluppo (I parte)
modera: Carmela Lalli – EUR Culture
Leandro Ventura. Le comunità di eredita e la Pubblica Amministrazione. Ruoli a Confronto. Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale
Rosanna Di Lella. Vito Lattanzi. Il Museo delle Civiltà e le comunità patrimoniali. Museo delle Civiltà
Valentino Nizzo. Communityscanes: il paesaggio di ETRU. Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia
Stefania Vannini. Pubblici al centro alla Galleria Borghese: esperienze di partecipazione delle persone con fragilità, Galleria Borghese
Daniela Savy. Istituzioni museali e Convenzione di Faro: Il progetto Obvia per Il MANN, Università Federico II

ore 11.15-11.30
Coffee break

ore 11.30-12.20
I sessione
Il dialogo tra i musei e i territori. Memoria, pianificazione condivisa e sviluppo (I parte)
modera: Carmela Lalli – EUR Culture
Marcella Frangipane. L’Open Air Museum di Arslantepe: un’ esperienza di partecipazione e condivisione della Storia, La Sapienza, Roma
Antonio Scasserra. L’esperienza del MUSEC nel dialogo tra territorio, comunità e Istituzioni. Memoria e futuro, già Direttore MUSEC
Alessandra Vittorini. Formazione e competenze in ambito museale. Direttrice della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.
Prosper Wanner. Cooperazione tra musei e comunità patrimoniali: un esempio francese. Rete Faro Europa

ore 12.20-13.00
Discussione

ore 13.00-14.30
Pranzo

ore 14.30-16.30
II sessione
Le comunità patrimoniali, la partecipazione democratica e la responsabilità sociale nella cura dell’Eredità culturale
modera: Valeria Pica – Assessore di Fontecchio (L’Aquila)
Massimo Massussi, Sonia Tucci, Francesca Romana Del Fattore, Romina Laurito. Archeotest®. L’esempio virtuoso di un festival che diventa comunità patrimoniale, Associazione culturale Paleoes-eXperimentalTech ArcheoDrome
Eleonora Giovene. Processi decisionali collaborativi per la valorizzazione del “cultural commons”: la comunità patrimoniale del Friends of Molo san Vincenzo, CNR IRISS
Sabrina Ciancone. Patrimonio, comunità, ricostruzione: l’esperienza di Fontecchio, Sindaco di Fontecchio (L’Aquila)
Antonio Corrado. Transumanza, patrimonio Immateriale dell’umanità: cura e valorizzazione partecipata. In cammino verso Il riconoscimento UNESCO dei Tratturi, consulente Regione Abruzzo
Anna Rizzo. Per riattivare i borghi servono i giovani e le comunità locali, ricercatrice indipendente
Michael Moling. SMACH San Martin De Tor – Ricollegare la cittadinanza all’identità culturale tradizionale e contemporanea. Verso la creazione di una comunità patrimoniale, SMACH. Constellation of Art, Culture and History in the Dolomites. Land Art in Val Badia. – The Land Art Project of the Dolomites
Caterina Arcidiacono. Valorizzazione dei beni culturali, sviluppo dei luoghi e delle comunità: relazioni, partecipazione e benessere, Università Federico II
Pippo Pirozzi. L’Acquedotto Augusteo nell’area Vergini-Sanità a Napoli – Un programma di valorizzazione, Associazione Vergini Sanità
Antonio Della Corte. La cultura della cura. Soc. Coop. La Paranza
Rosario Perricone. Convenzione ICH Unesco e Convenzione di Faro: il case study del Piano per le misure di salvaguardia dell’Opera dei pupi siciliani, Accademia di belle arti di Palermo/Museo internazionale della marionetta Antonio Pasqualino

ore 16.30-17.00
Discussione

ore 17.00-17.15
Coffee break

ore 17.15-18.15
III sessione
Nuove tecnologie, nuove generazioni, nuovi strumenti. L’eredità culturale come strumento di coesione e dialogo
modera: Romina Laurito – Ass. Cult. Paleoes – EXTAD
Francesco Calzolaio. www.faroitaliaplatform.it: processi partecipati di valorizzazione dei beni comuni alla luce della Convenzione di Faro, Rete Faro Italia
Sara De Sanctis. Identità e territori. Sviluppi economici e sociali sostenibili attraverso la valorizzazione dei paesaggi materiali e immateriali, Associazione Drago delle Colline Metallifere (Distretto Rurale Agricolo Gastronomico Organizzato della Maremma)
Chiara Mansi, Michele Mansi. Dagli insegnamenti del passato la nascita di nuove comunità, coese e resilienti. Natura, saperi e sapori rurali per un futuro sostenibile, Comitato degli orti Valle Campanelle
Carmine Marinucci. Cultura Digitale come fattore di sviluppo del Paese e dell’Europa per un nuovo Bauhaus europeo, Associazione internazionale #DiCulHer
Claudio Bocci. Reportage di patrimonio: un nuovo strumento per rendere protagoniste le Comunità, Associazione Cultura del Viaggio
Elisa Monsellato. L’impatto del lockdown sul coinvolgimento del ragazzi nel piccoli musei: Il caso della strategia digitale di Swapmuseum, Swapmuseum

ore 18.15-18.45
Discussione e conclusioni
Luisella Pavan-Woolfe

ore 19.00
Performance musicale a cura di LUDI SCÆNICI

ore 19.30
Tasting experience
Degustazione di prodotti offerti da: Casale del Giglio, Formaggi Chiodetti, Associazione DRAGO delle Colline Metallifere, Azienda Agricola F.lli Troiani


Programma dei laboratori e delle attività dimostrative di Archeofest 2022

Sabato 22 ottobre

ore 10.30
Dimostrazione: Come si creavano gli archi nell’antichità

ore 11.30
Dimostrazione: Il mestiere del vasaio

ore 12.30
Laboratorio: La tessitura e le tecniche di lavorazione dei tessuti in antico. Attività per bambini

ore 14.30
Laboratorio: Pitturiamo il nostro vaso. Attività per adulti e bambini

ore 16.00
Laboratorio: Mi faccio un monile, laboratorio di gioielleria antica. Attività per adulti e bambini

ore 17.00
Laboratorio: Intrecciamo il nostro cestino preistorico. Attività per adulti e bambini

ore 17.30
Dimostrazione: Tingiamo dei tessuti con le erbe naturali

ore 19.00
Performance: La musica dell’antica Roma,  LVDI SCÆNICI

Domenica 23 ottobre

ore 10.30
Laboratorio: La pittura dei vasi con la pece. Attività per bambini

ore 12.00
Dimostrazione: La fusione del bronzo

ore 12.30
Laboratorio: Mi faccio un monile, laboratorio di gioielleria antica. Attività per adulti e bambini

ore 15.00
Laboratorio: Gli antichi colori. Come si realizzano i pigmenti in antico. Attività per bambini

ore 15.30
Dimostrazione: Aruspicina, l’arte della divinazione etrusca

ore 16.30
Dimostrazione: La cucina nel modo antico:  la produzione del formaggio

I laboratori sono a pagamento e su prenotazione al numero 3248835646

The event is finished.